Università, iscrizioni dall’estero: domande entro il 24/7

È già iniziata la marcia di studenti e studentesse stranieri che vogliono venire a frequentare università, accademie o conservatori. Al contrario di quelli che già vivono regolarmente in Italia, che possono iscriversi a parità di condizioni con gli italiani, ragazzi e ragazze che vivono ancora all’estero devono, infatti, passare per la procedura delle preiscrizioni.

La prima cosa da fare è scegliere il corso che si vuole frequentare. Ogni ateneo riserva infatti una quota di posti in ogni corso proprio agli studenti extraue in arrivo dall’estero. Sul sito del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (Miur) è possibile scoprire quello disponibili in ogni università e in tutte le istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Fatta la scelta, bisogna presentare una domanda di preiscrizione presso un consolato italiano nel proprio Paese: quest’anno c’è tempo fino al 24 luglio. I consolati gireranno le domande agli atenei e quindi, a partire dal 10 agosto, pubblicheranno l’elenco degli ammessi e le indicazioni per gli esami di ammissione. Entro il 24 agosto, rilasceranno i visti di ingresso per venire a sostenere gli esami.

Di che esami si tratta? Quasi tutte le aspiranti matricole (le eccezioni sono davvero poche) dovranno sostenere il 31 agosto un esame di conoscenza della lingua italiana. All’inizio di settembre ci saranno gli esami per i corsi a numero chiuso: Medicina, Chirurgia e Odontoiatria; Architettura; Professioni Sanitarie; Scienze della Formazione Primaria.

Solo chi supererà gli esami potrà finalmente iscriversi all’Università e restare in Italia con un permesso di soggiorno per motivi di studio. Per saperne di più, collegatevi al sito del Miur, dove ci sono le spiegazioni nel dettaglio, il calendario e altre informazioni utili.

Cittadinanza.info

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *