Quanto costa il permesso di soggiorno

Vivere regolarmente in Italia costa, e non poco. Parliamo del prezzo che ogni straniero paga per avere il suo documento di soggiorno.

Per la verità, dal giugno del 2017 un po’ meno di prima, grazie alle sentenze giudiziarie che obbligarono il governo a dimezzare uno dei componenti dell’importo, il cosidetto contributo per il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno.

In dettaglio, oggi, uno straniero maggiorenne paga, a seconda della durata del primo permesso di soggiorno o rinnovo, un contributo pari a:

40,00 per permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi  e fino ad un anno;

50,00 € per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e  fino a due anni;

– 100,00 per permessi di soggiorno UE di lungo periodo.

E non finisce qui. Tutti debbono pagare anche:

30,46 € per la stampa del permesso di soggiorno elettronico (da versare sul conto corrente postale n. 67422402 intestato a Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro con causale “importo per il rilascio del permesso di soggiorno elettronico”);

30,00 € a Poste Italiane per il sevizio di raccolta e inoltro dei kit alle Questure attraverso i suoi sportelli Amico, in base a una convenzione stipulata anni fa con il ministero dell’Interno.

16,00 € per la marca da bollo.

L’importo totale è facile trovarlo: va da un minimo 116,46 € per rilasci e rinnovi di permessi di durata fino ad un anno, ad un massimo di 176,46 € per i rilasci dei permessi di soggiorno UE di lungo periodo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *